Marco Trovato
Reporter Indipendente


Articoli
  Attualita'
Solidarieta'
Societa'
News



ARTICOLI

 
L'AFRICA AL MUSEO

Guida alle esposizioni etnografiche in Italia

Maschere, feticci, costumi tradizionali. Ma anche reperti archeologici, oggetti sacri, materiali scientifici. Migliaia di documenti rari e preziosi raccolti in decenni dai missionari. Una collezione immensa. Aperta alla visita di studenti, ricercatori, appassionati dell’Africa o semplici curiosi

TORINO • Museo Etnografico e di Scienze Naturali
     Curato dai missionari della Consolata, il ricchissimo Museo Etnografico e di Scienze Naturali è diviso in più sezioni: dall’etnografia all’archeologia, dalla botanica alla mineralogia, fino alla zoologia e all’arte africana. Innumerevoli i reperti di oggettistica tradizionale raccolti tra Masai, Pigmei, Turkana, Zulu. L’erbario raccoglie materiale botanico proveniente dalla flora africana - in particolare del Kenya, della Tanzania, dell'Etiopia, del Mozambico e del Sudafrica. Particolarmente ricca l’esposizione di maschere, feticci, figure antropomorfe e zoomorfe, sculture lignee o in avorio dedicate alle divinità o al culto degli antenati.
     Info: Corso Ferrucci 12bis, Torino. Orari: 8.30-12.30 e 14.30-18.00; festivo: 14.30-18.00; chiuso il lunedì. Tel. 011 4400400. Online: www.paleoantropo.net/009museo006.htm

BASELLA DI URGNANO • Museo e Villaggio Africano
     Maschere e statue dell’Africa subsahariana sono esposte in diciotto vetrine, corredate da didascalie e pannelli esplicativi. Il materiale etnografico è stato raccolto dagli anni Sessanta ai primi anni Ottanta a partire dalle missioni dei Passionisti di Kenya e Tanzania. Accanto al museo sorge il “Villaggio Africano”, esposizione en plein air di diverse tipologie di abitazioni africane di popolazioni dell’Africa occidentale e orientale. Una lavagna multimediale supporta le visite di gruppo; delle audioguide sono disponibili per i singoli visitatori.
     Info: Via G.B. Peruzzo 142, Basella di Urgnano (Bg). Orari: lunedì-venerdì 9.00-17.00; domenica 14.00-18.00; chiuso il sabato. Tel. 035 894670. Online: www.museoafricano.it

VERONA • Museo africano
     Fondato dai Missionari Comboniani nel 1938, cresciuto nel corso del tempo e recentemente rinnovato, il museo offre percorsi multimediali (integrati con mostre tematiche e laboratori didattici) di interesse etno-antropologico finalizzati allo studio e alla promozione del dialogo interculturale. Da segnalare l’adiacente Biblioteca Nigrizia, con circa 20.000 volumi.
     Info: Vicolo Pozzo 1, Verona. Orari: martedì-sabato 9.00-12.30 e 14.30-17.30; domenica e festivi 14.00-18.00; chiuso il lunedì. Tel. 045 8092199. Online: www.museoafricano.org

PARMA • Museo d’Arte Cinese ed Etnografico
     Oltre agli oggetti cinesi, frutto della presenza dei Missionari Saveriani nel grande Paese asiatico, il museo - iniziato nel 1901 - ospita una vastissima collezione di oggetti appartenenti ai Temne e ai Mende della Sierra Leone nonché a una trentina di popolazioni della RD Congo.
     Info: Viale San Martino 8, Parma. Orari: 9.00-12.00 e 15.00-18.00; chiuso mercoledì e domenica mattina. Tel. 0521 990011 (è gradito preavviso prima della visita). Online: www.museocineseparma.org

ROMA • Museo Missionario Etnologico
     Situato all’interno dei Musei Vaticani, il Museo Missionario Etnologico fu fondato da Papa Pio XI alla chiusura dell'Esposizione Universale Missionaria, che lo stesso Pontefice aveva voluto nel 1925. L'attuale esposizione museale, che ammonta a circa 100.000 opere, è strutturata su due distinti percorsi. Il primo, aperto al pubblico, è organizzato in 24 settori rappresentanti altrettante aree geoculturali di Africa, Asia, Oceania e America. Nel secondo percorso, chiuso al pubblico e visitabile solo su richiesta, è conservato il resto delle raccolta, consistente in manufatti di uso quotidiano, cerimoniale, artistico, provenienti da diverse società e culture.
     Info: Musei Vaticani, Città del Vaticano. Orari: 9.00-18.00; chiuso la domenica, ad eccezione dell’ultima del mese purché non coincida con le principali festività religiose. Online: http://mv.vatican.va/2_IT/pages/MET/MET_Main.html

ROMA • Museo Coloniale
     L’Istituto Italiano per l’Africa e l’Oriente dispone di una notevole collezione museale che documenta la cultura coloniale italiana a cavallo tra le due guerre. Tra gli oltre 10.000 pezzi inventariati, segnaliamo: dipinti di arte etiopica “tradizionale”, documenti di antropologia (calchi antropometrici), materiali archeologici originali (Adulis, Germa), plastici e ricostruzioni in scala di siti archeologici (Sabratha, Leptis Magna); documenti della cultura materiale del Corno d’Africa (armi, selle, costumi, ceramiche, cesti, oggetti in legno, ornamenti, strumenti musicali, diversi modellini di imbarcazioni, ecc.).
La collezione è completata da un archivio storico consistente in alcune migliaia di documenti di esploratori, viaggiatori, amministratori coloniali e politici attivi in Africa fra il 1870 e i primi decenni del XX secolo, che documentano la storia delle esplorazioni e dell’amministrazione coloniale.
     Info: Via U. Aldrovandi 16, Roma. Orari: rivolgersi a martellucci@isiao.it; tel. 06 328551. Online: www.isiao.it/raccolte.php

ROMA • Museo Preistorico Etnografico
     Il prestigioso museo statale, inaugurato nel 1876, ospita anche una sezione dedicata all’Africa, con un primo nucleo di oggetti raccolti nel XVII secolo in Congo e Angola dai Cappuccini. Essa si è poi arricchita con le raccolte costituite da ufficiali italiani al servizio dello Stato Libero del Congo, la collezione etiopica della Società Geografica Italiana, le raccolte di Romolo Gessi, Vittorio Bottega e altri esploratori italiani, oltre a due rare raccolte di oggetti sudafricani.
     Info: Piazzale G. Marconi 14, Roma (Eur). Orari: 9.00-14.00; chiuso il lunedì dal 1° giugno al 31 agosto. Tel. 06 549521. Online: www.pigorini.arti.beniculturali.it

LIONE • Musée Africain
     Merita un piccolo sconfinamento oltralpe il Museo africano di Lione, creato dalla Società delle Missioni Africane (Sma). Su una superficie di 750 metri quadri, offre ai visitatori la visione di 2126 pezzi (in 138 vetrine) raccolti dai missionari che operano in Africa occidentale.
     Info: 150, cours Gambetta, Lyon (Francia). Orari: martedì-domenica 14.00-18.00: chiuso il lunedì. Tel. 010 307011 (Italia); +33 (0)4 78616098 (Francia). Online: www.missioni-africane.org/289__IlmuseoafricanoSMAdiLioneFrancia; www.musee-africain-lyon.org


Leggere
Ivan Bargna, L’arte in Africa, Jaca Book 2008
Ezio Bassani, Africa. Capolavori da un continente, Skira 2000
Carl Einstein, Scultura negra, Abscondita 2009 (1ª ed.: 1915)
Clémentine Faïk-Nzuji, Le fonti del sacro nell’Arte Africana, Csam 2006
Franco Monti e Daniela Bognolo, Africa. Dalla memoria all'immagine, Museo e Villaggio Africano 2004



Tutti i diritti sono riservati.
E' vietata la riproduzione, anche parziale, dei testi e delle immagini, senza l'autorizzazione scritta dell'autore.
E-mail: info@reportafrica.it.
Realizzato da www.kridea.com.
Elenco Totale Articoli

Warning: getenv() has been disabled for security reasons in /var/www/www.reportafrica.it/articoli.php on line 286