Marco Trovato
Reporter Indipendente


Articoli
  Attualita'
Solidarieta'
Societa'
News



ARTICOLI

 
Quelli che... Fanno notizia

Atleti, inventori, politici e imprenditori: protagonisti di un continente in movimento

Ci sono persone che non passano inosservate. Anche se non sono famose. Nel bene e nel male, sono i volti di un'Africa vibrante che non smette di sorprendere


Senegal, donne in officina
     “Donne e motore, gioie e dolori”. Sotto il sole del Senegal si squagliano anche i proverbi più retrogradi. Le cugine Fatou Sylla e Fatou Kamara, sessant’anni in due, entrambe diplomate all’istituto tecnico statale, hanno aperto coi loro risparmi a Dakar il “Fatou-Fatou Garage”, prima autofficina del Paese gestita da donne. “Gli affari vanno a gonfie vele – spiegano – abbiamo già assunto otto collaboratori (tutti maschi) e pensiamo di allargare il nostro business aprendo nuove filiali”. Il loro coraggio e la loro grinta hanno fatto scuola. Coumba Mboup, meccanica provetta, ex impiegata in una concessionaria locale della Renault, ha inaugurato un’officina di sole donne – Garage Femme Auto – che oggi dà impiego a trenta tecniche qualificate. “Superati gli iniziali pregiudizi, abbiamo conquistato la fiducia dei clienti… Che oggi ci affidano serenamente le loro macchine sapendo che qui trovano serietà, competenza e puntualità… Ciò che manca spesso ai nostri colleghi maschi”, conclude madame Mboup, la cui associazione femminile di categoria, fondata lo scorso anno, oggi conta duecento iscritte.


Etiopia, un atleta in politica
     Nuovi e inaspettati traguardi attendono uno dei più grandi fondisti della storia. L'etiopie Haile Gebrselassie, 40 anni, leggenda vivente dell'atletica mondiale, correrà nel suo Paese per un posto in parlamento. L'ex atleta, campione olimpico dei diecimila metri piani ad Atlanta 1996 e Sydney 2000 - una carriera strepitosa che gli ha permesso di collezionare in bacheca 26 record mondiali (nei 5000, 1000 e maratona) e 4 campionati del mondo - ha deciso di candidarsi alle elezioni politiche che si svolgeranno nel 2015. «Voglio entrare in politica per aiutare la mia nazione ad andare avanti», ha dichiarato. Ritiratosi dalle corse ufficiali nel 2010, Gebrselassie, icona di un'Africa vincente e positiva, gode di grande popolarità ad Addis Abeba: i bookmaker già scommettono sul suo successo personale e pronosticano per lui una poltrona da ministro dello sport. Se il pieno di voti è assicurato, i dubbi sono altri: saprà il piccolo-grande Gebre meravigliare anche nei palazzi del potere?

Sudafrica, campione di tennis
     Che un africano trionfasse agli US Open, uno dei tornei di tennis più importanti, non era mai accaduto: il tabù è stato infranto lo scorso 12 settembre dal ventiseienne Lucas Sithole, campione del Sudafrica, capace di battere il numero uno al mondo nella categoria dei tetraplegici, lo statunitense David Wagner. Quindici anni fa Sithole era rimasto vittima di un incidente ferroviario che lo ha privato di entrambe le gambe e del braccio destro. «Ho passato momenti terribili dopo l'incidente - ha confessato ai giornalisti - Mesi interi rinchiuso in casa senza voler vedere nessuno, in preda alla disperazione e alla depressione. Finché ho imparato ad accettarmi e ho ripreso lentamente a vivere». L'atleta sudafricano ora sogna le Paralimpiadi in Brasile, in programma nel 2016. A far tifo per lui c'è un intero continente, l'Africa, che detiene il triste primato del numero di mutilati al mondo.

Kenya, il genio delle scarpe
     Problemi di autonomia con lo smartphone o il tablet? A Nairobi uno studente venticinquenne, Anthony Mutua, ha ideato un dispositivo che permette di ricaricare il cellulare mentre si cammina. Il congegno, un chip inserito sotto le suole delle calzature, sfrutta la pressione che durante il movimento viene esercitata dal peso del corpo sulle scarpe. «L'energia così prodotta può essere usata per alimentare qualsiasi tipo di telefono o dispositivo elettronico portatile», spiega l’inventore che ha già venduto (per circa 35 euro cadauna) un migliaio delle sue speciali scarpe Am-utua e inserito 2500 chip nelle calzature dei clienti.

L'imprenditrice dell'anno.
     E' bella e brava. Determinata e ambiziosa. Coi suoi modi eleganti ma decisi sembra incarnare la voglia di riscatto di milioni di donne africane. Magatte Wade, nata a Dakar, cresciuta in Germania e Francia, approdata negli Usa, viene additata da più parti come una delle più brillanti imprenditrici del momento. Nel 2004 ha fondato una società di bevande, la Adina World Beverages, che ha fatturato due milioni di dollari commercializzando in America una bibita tradizionale senegalese a base di karcadé, il bissap. Un anno fa ha lanciato un'impresa di cosmetici specializzata in prodotti di bellezza naturali per la pelle nera, la Tiossan: gli affari stanno andando a gonfie vele! E parte dei ricavi sono reinvestiti in opere sociali in Senegal. tiossan.com

Swaziland, arriva la quattordicesima
     Ennesime nozze reali in vista nel piccolo Stato dello Swaziland. Il re Mswati III, 45 anni, ha infatti scelto la sua quattordicesima moglie. La futura consorte, 18 anni, neodiplomata, si chiama Sindiswa Dlamini: verrà sposata dal sovrano appena rimarrà incinta. Il monarca, che finora ha resistito con forza alle riforme democratiche, è molto criticato all'estero per il sontuoso e dissoluto stile di vita (lo Stato finanzia corte e harem) in un Paese in cui il 70 per cento della popolazione stenta a sopravvivere.

Burkina, sapone anti-zanzare
     Un innovativo sapone anti-zanzare offre la speranza di ridurre la propagazione della malaria in Africa (vedi servizio a pg. 14-18): si chiama “Faso soap” ed è a base di citronella, karité e altri ingredienti naturali. Ha proprietà repellenti e sarebbe in grado di uccidere le larve delle zanzare. E' stato inventato da due studenti dell’Istituto di ingegneria acquatica e ambientale di Ouadadogou, Moctar Dembélé e Gérard Niyondiko, che hanno ricevuto in premio 25.000 con cui avvieranno la produzione in Burkina Faso.



Tutti i diritti sono riservati.
E' vietata la riproduzione, anche parziale, dei testi e delle immagini, senza l'autorizzazione scritta dell'autore.
E-mail: info@reportafrica.it.
Realizzato da www.kridea.com.
Elenco Totale Articoli

Warning: getenv() has been disabled for security reasons in /var/www/www.reportafrica.it/articoli.php on line 286